Perché i denti de giudizio fanno male?

Perché i denti de giudizio fanno male?

Perché i denti del giudizio fanno male? Questa sì che è una bella domanda. Molti di noi, quando sono “spuntati” i denti del giudizio, hanno provato dolore e si sono rivolti al proprio dentista per un’estrazione.

Una piccola curiosità: non tutti hanno i denti del giudizio e non a tutti “crescono” nello stesso periodo della vita. Possono “spuntare” intorno ai 20-30 anni, ancora più avanti con l’età o, addirittura, non spuntare mai.


Altra cosa da sapere è che non a tutti fanno male.


Quindi, perché i denti del giudizio fanno male?


I denti del giudizio


I denti del giudizio sono i terzi molari che spuntano nelle arcate dentarie e sono chiamati anche ottavi. Si chiamano “del giudizio” perché solitamente compaiono tra i 18 e 25 anni, l’età in cui –in teoria- è chiamata “età del giudizio”.


Forse non tutti lo sanno, ma i denti del giudizio sono ormai inutili alla masticazione, quindi perché crescono?


Questo è un fatto davvero interessante, perché i denti del giudizio non sono altro che un retaggio dei nostri avi! Per affrontare una dieta primitiva, ricca di carni crude, alimenti duri e coriacei i nostri antenati avevano sviluppato questi denti particolarmente robusti.


L’evoluzione dell’uomo e anche dell’alimentazione hanno modificato l’importanza di questi denti che, man mano, hanno iniziato a non crescere più o a crescere con molto ritardo.

denti del giudizio


Perché i denti del giudizio fanno male?


Quando compaiono tutti e 4 i denti del giudizio, si dice che la dentizione permanente è completa. Tuttavia, capita spesso che i denti rimangano inclusi nell’osso mandibolare o mascellare. In questi casi, non riuscendo a trovare il loro posto tra gli altri denti, iniziano a infiammarsi, provocando dolore o fastidio.

Perché i denti del giudizio fanno male, quindi? La causa più frequente è quindi la mancanza di spazio.

Rispetto al passato, la dimensione delle ossa mascellari e mandibolari era più ridotta rispetto a quella di oggi.
I denti, non avendo abbastanza spazio, devo farsi strada per poter uscire in superficie e lo fanno spingendo gli altri, questo provoca dolore. Al tempo stesso, essendo denti non più necessari, non sono più forti e robusti come un tempo, quindi sono spesso oggetto di infezioni, carie e problemi di vario genere.