Denti sensibili, cosa fare?

Denti sensibili, cosa fare?

 

Denti sensibili? Se quando ingerite bevande e cibi caldi o freddi sentite un leggero fastidio ai denti, soffrite di sensibilità dentale.

Non c’è nulla di cui preoccuparsi, avere i denti sensibili è piuttosto comune oggigiorno, è sempre bene però farsi controllare dal proprio dentista di fiducia per essere certi che non vi siano problemi e per capire come ridurre la sensibilità dentale, che potrebbe passare da un semplice fastidio a un dolore acuto.

Sensibilità dentale, cosa sono i denti sensibili

Cos’è la sensibilità dentale? Quando e come i denti diventano sensibili?

Prima di analizzare la sensibilità dentale, facciamo una premessa: tutti noi abbiamo denti sensibili ed è una caratteristica indispensabile per il nostro benessere orale perché ci permette di comprendere quando abbiamo un problema.

A volte, però, la sensibilità dentale può raggiungere livelli significativi e influire in modo negativo sul nostro benessere generale. Ciò avviene quando, ad esempio, mangiare o bere qualcosa di caldo/freddo diventa un problema.

Cause dei denti sensibili

Quali sono le cause dei denti sensibili? Lo smalto protegge la parte sensibile dei nostri denti, ma quando si usura, la dentina sottostante viene esposta ed essendo composta da un materiale poroso, non protegge la polpa che, essendo piena di terminazioni nervose, risente delle variazioni di temperatura, pressione e concentrazioni chimiche.

La sensibilità dentale, quindi, è strettamente legata alle condizioni dello smalto.

Come prevenire la sensibilità dentale?

Certamente esistono dei piccoli accorgimenti per prevenire la sensibilità dentale: ridurre il consumo di cibi e bevande acide, ridurre gli zuccheri e indossare un bite.

 

Ridurre cibi e bevande acide

Cibi e bevande acide possono usurare lo smalto dei denti, rendendoli più delicati e soggetti all’erosione. Come fare per evitare di consumare alimenti acidi? Sicuramente sapere che alcol, limoni, arance, bibite gasate, caffè sono tutti alimenti che, se consumati in quantità eccessive, possono indebolire lo smalto.

Ridurre gli zuccheri

Lo zucchero genera placca e aiuta la comparsa di carie perché nutre i batteri che proliferano all’interno della nostra bocca e danneggiano i denti. Ne abbiamo parlato in modo più approfondito in questo articolo.

Spazzolare nel modo corretto i denti

Una buona igiene dentale è alla base della prevenzione! Volete sapere com’è una corretta igiene orale? Leggete questo articolo.

Indossare un bite

Il bite è molto importante per coloro che digrignano i denti e soffrono di bruxismo, un’abitudine che può deteriorare lo smalto dentale in modo consistente